Viaggi > GITE GIORNALIERE

Mese di riferimento: Febbraio 2024

Durata:

La Galleria dell’Accademia
Tesori d’Italia….
 
04 FEBBRAIO: Raduno dei Partecipanti e partenza in Pullman GT per Firenze.
Arrivo nel capoluogo toscano e foto panoramica da Piazzale Michelangelo.
Proseguimento con arrivo sul lungarno e trasferimento alla Galleria dell’ACCADEMIA, uno dei Musei più prestigiosi e conosciuti del Mondo
Visita con guida esperta d’arte e auricolari del Museo.
Pranzo libero nel mercato di San Lorenzo e pomeriggio dedicato alla scoperta del centro cittadino che non finisce mai di stupire....da Piazza del Duomo al Palazzo della Signoria attraverso secoli di storia ..….  Al termine rientro in sede con arrivo previsto in serata.
 
GALLERIA DELL’ACCADEMIA - La nascita della Galleria risale al 1784, quando il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo riorganizzò l’Accademia delle Arti del Disegno, fondata nel 1563 da Cosimo I de’ Medici, nella moderna Accademia di Belle Arti. Il museo si arricchì con le soppressioni delle chiese e dei conventi ordinate da Pietro Leopoldo nel 1786 e da Napoleone Bonaparte nel 1810. L’evento decisivo per la storia del museo fu il trasferimento del David di Michelangelo da Piazza della Signoria nell’agosto 1873. La scultura più celebre del mondo attese nove anni, custodita in una cassa di legno, la conclusione della costruzione della Tribuna progettata dall’architetto Emilio De Fabris per accoglierla.
L’odierna Galleria dell’Accademia fu istituita nel 1882.
La Galleria dell’Accademia di Firenze custodisce alcune tra le più importanti collezioni di pittura e scultura al mondo: fra queste si annovera la statuaria michelangiolesca, con il celeberrimo David, e la ricca raccolta di pittura italiana antica. Non meno rilevante è la collezione di modelli e calchi in gesso di Lorenzo Bartolini e del suo allievo, Luigi Pampaloni, che compongono la Gipsoteca allestita nel monumentale Salone dell’Ottocento. Il museo ospita anche strumenti musicali dei granduchi Medici e Lorena, provenienti in gran parte dalle collezioni del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.
Particolarmente prestigiosa è la collezione di dipinti a fondo oro dal Duecento al primo Quattrocento della Galleria dell’Accademia di Firenze, con esemplari pittorici dei massimi artisti fiorentini quali il Maestro della Maddalena, Giotto, il Maestro della Santa Cecilia, Bernardo Daddi, Taddeo Gaddi, Andrea Orcagna, Nardo di Cione, Giovanni da Milano, Agnolo Gaddi. Non meno ricco è il settore della pittura del Quattrocento, rappresentativo dell’arte tardogotica e di quella rinascimentale, filoni che nella Firenze dei primi trent’anni del XV secolo si diffusero in maniera parallela. Sul versante tardogotico spicca il nucleo più importante al mondo di opere di Lorenzo Monaco. La pittura rinascimentale è rappresentata da opere di Paolo Uccello, Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Filippino Lippi. In Gipsoteca è esposta una significativa raccolta di dipinti di maestri ottocenteschi, che hanno studiato all’Accademia di Belle Arti.
 
QUOTA DI PARTECIPAZIONE   € 65
 
La quota include:
  • Viaggio in Pullman GT
  • Permesso ingresso Firenze / Biglietto d’ingresso inclusa prenotazione  
  • Guida esperta d’arte con auricolari /
  • Accompagnatrice / Assicurazione RC
viaggi